Greta Zanetti (Italiano)

Ogni mese presentiamo uno dei nostri coaches migliori e ci lasciamo ispirare da loro. Questa settimana, diamo la parola a Greta Zanetti, Psicologa e Psicoterapeuta di Pavia. Greta é specializzata in tematiche relazionate ad ansia e stress. 


Ci potresti raccontare della tua esperienza fino ad oggi

Lavoro con grande passione da più di dieci anni come psicologa e come psicoterapeuta. Amo molto questa professione e nel tempo mi sono resa conto che a volte basta vermanete poco per risolvere situazioni che sembrano senza soluzione.

Mi occupo di diverse persone con situazioni differenti fra loro, del resto ognuno di noi è unico, per cui ritengo sia fondamentale pianificare un intervento su misura che rispetti le esigenze e le sensibilità del richiedente.

“La vita non è come dovrebbe essere. La vita è quella che è. È il modo in cui l’affronti che fa la differenza.”
— Virginia Satir

Qual è il risultato più significativo che hai raggiunto nella tua vita? E come sei riuscita a raggiungerlo?

È difficile sceglierne uno, ma sicuramente fra i più significativi indicherei l'essere riuscita a trovare un equilibrio fra vita privata e lavorativa. Nonostante le mille incombenze presenti nel quotidiano, l'essere riuscita a superare i vari ostacoli presenti lungo la strada, è stata una grande soddisfazione per me.

So bene che è una difficoltà che molte donne incontrano, che spesso porta a sviluppare senso di colpa e frustrazioni e che in alcuni casi si arriva a dover scegliere fa famiglia e carriera. Sono riuscita a raggiungere il risultato attuale grazie al supporto di chi mi è stato vicino e alla consapevolezza dei miei limiti. Non cambierei mai la mia situazione attuale, anche se a volte le cose non escono proprio come vorrei, ma d'altrone wonder woman non esiste!


Sei un’esperta di ansia e stress, ci racconti come puoi aiutarci ad affrontarle?

È possibile affrontare situazioni di stress e ansia attraverso due modalità ben precise, la scelta dipende dall'intensità del problema.

La prima via, più semplice, è quella di provare ad apportare piccoli cambiamenti in ciò che si fa, ad esempio sul lavoro a volte ci si sente oberati di richieste e si ha la sensazione di non riuscire ad affrontare tutto insieme, in realtà spesso accade che l'ansia ci induca a metterci immediatamente all'opera senza prima pianificare nel dettaglio (scadenze, modalità di soluzione e obiettivi).

In altri casi, quando il livello di stress o ansia è maggiore e la prima soluzione non ha avuto buon esito, si può perseguire la seconda via che è quella di chiederci qual è la reale fonte del nostro malessere e se nasce veramente in ambito lavorativo o l’origine va rintracciata in un altro ambito. Una volta chiarito questo dubbio potremo cercare di indagare la specifica causa del nostro malessere. Per semplificare questo passaggio può forse essere utile cercare didefinire da quanto tempo si vive questa condizione di ansia, al fine di poter rintracciare una corrispondenza tra il momento in cui la situazione è iniziata ed un evento concomitante.


Un consiglio per gli utenti di Coachademy?  

Concluederei con una frase dello scrittore e consulente motivazionale Americano Denis Waitley:

“Ci sono sempre due scelte nella vita: accettare le condizioni in cui viviamo o assumersi la responsabilità di cambiarle”